Laura’s letter

Ciao, è da quando ti conosco… dal primo istante… che non ho mai smesso di ammirare il tuo essere speciale. Non credo di idealizzarti… semplicemente osservo ogni sfumatura, a tratti densa, del tuo ingegno e, quando parlo di ingegno, non mi riferisco solo ai tuoi progetti. Vedi, me ne sono stata sempre in un angolo a guardarti, ascoltarti, ad assistere ad ogni tua esplosione di gioia; incantata mi dimenticavo di me! e mi sono chiesta, ti ho chiesto: come fai a non avvilirti mai? Mentre io spero, tu hai le certezze; e allora io che faccio? provo a rimettermi in discussione, come non ci provavo più da tanto tempo. Mi sono chiesta cosa devo fare ora che mi sono accorta di me, ora che è scaduto il tempo della spettatrice. Sono combattuta come non mai: piantare i piedi a terra o lasciare andare lo spirito, come fai tu? Ribaltare la realtà o abbandonarmi a effimere certezze? Io voglio guardarmi dentro e scoprire un mondo diverso, come lo vedi tu, come lo voglio io, come lo vuole la gran parte della gente… voglio impedirmi di cercare fedi vuote e mantenermi vicino a ciò che mi dice l’intuito. Eccomi allora, come la Bella addormentata nel bosco; ma cosa si è realmente risvegliato? Le mie sfumature, le trasparenze. le ombre. senza le quali non saprei vedere il mondo e farmelo piacere e non solo… farmelo accettare! Ma l’accettazione di Se nel mondo è qualcosa di difficile? No!! Perchè, in fondo al nostro cuore, tutti sappiamo ciò che vogliamo tutti e cioè migliorarci a vicenda, felici dell’altrui miglioramento oltre che del nostro. Ho compreso che Tu desideri tutte queste cose, un pò come una donna desidera avere un figlio. Il tuo è un Sentimento Nobile, e lo elevi a tal punto da scoprirti forse unica possibilità per un futuro di pace..tu…come ti definisci: Nuovo Messia. Io al tuo posto non reggerei tanto peso. Forse Dio mi mette alla prova, io non so… confusione… Guardati con un occhio esterno… sei speciale, non serve che cerchi di esserlo, lo sei già. Mi raccomando quindi amore mio… con tutto il mio cuore … va avanti così ma non fare mai che il tuo essere speciale diventi un difetto, ma una sorpresa per tutti quelli che godono della tua presenza…e prima tra tutti io… sempre al tuo fianco….anche qui, nel tuo blog, la tua finestra sul mondo… grazie di averla aperta anche a me….

Laura